Ta-pin #1

nuova rubrica a cura di Stefano Fierli

Alla rai, ieri, sebbene alcuni giornali prevedessero la diretta di una triste partita come Brasile – Costa D’avorio, si è pensato bene di mandare in onda l’unicesima, non la prima, edizione di un concerto intitolato: Una voce per padre Pio. Inutile ricordare l’elenco dei grandi nomi che si sono esibiti sul palco, però un’attenzione del genere ai valori da parte della prima rete ci fa capire come mai Sandro Mazzola, durante una delle tante entusiasmanti trasmissioni rai, abbia potuto raccontare candidamente questo aneddoto sui mondiali del settanta:

Un giocatore dell’Uruguay mi si avvicina e mi chiede se pareggiamo la partita, così entrambe le squadre si qualificano. Poco dopo un compagno fa una bella azione e va vicino al gol. Il giocatore uruguaiano mi insegue per tutto il campo chiamandomi – italianos ladrones -.

Alla domanda di Marzocchi su come fosse finita la partita, inutile dire che l’ospite della rete dei valori, abbia detto con un mezzo sorriso: 0 – 0.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...