Verona. Un calcio al razzismo

3 giorni di musica, sport e dibattiti contro ogni razzismo, sessismo, omof

Il 17 settembre apre a Verona, ai Campi sportivi Gavagnin di via Montelungo, Un Calcio al razzismo, una tre giorni di musica, sport e dibattiti organizzata dall’Associazione sportiva dilettantistica Para Tod@s e da Virtus Verona Fans.

Questo è il programma dell’evento:

Ven 17/09
ore 18.00 apertura stand
ore 19.30 Dibattito: Sport e diritti, passione vs business
ore 21.00 dj-set LEO – World music

Sab 18/09
ore 15.00 1° Torneo Diamo un calcio al razzismo
ore 21.00 dj-set ENRICO (Los Fastidios) – StreetFootballDanceR-ebelMusic

Dom 19/09
ore 15.00 Partita serie D: Virtus Verona-Insubria
ore 17.30 Torneo biliardino
ore 19.00 Premiazioni
ore 21.00 Live: Anteo+Corky+Gli ignoranti

Potete iscrivere la vostra squadra scrivendo a: uncalcioalrazzismovr@libero.it

1° Torneo Diamo un calcio al razzismo

Torneo di calcio a 7 NON competitivo, contro ogni razzismo, sessismo e omofobia.
Si richiede di creare/iscrivere squadre miste (maschili/femminili).
Non ci interessa premiare chi ha più fiato ed è più allenato. L‘agonismo sfrenato lo lasciamo ad altri tornei.
Giochiamo le partite del torneo esclusivamente con palloni provenienti dal mercato equo solidale. I palloni sono stati prodotti secondo i criteri del commercio equo e solidale.
Non esiste l’arbitro. Chiediamo alle squadre di provvedere all’autogestione della partita, mentre il nostro “responsabile campo” segna solo il tempo ed i goal. Interviene, invece, in caso di gioco troppo competitivo e per comportamenti offensivi razzisti o sessisti.
Al torneo parteciperanno 8 squadre divise in due gironi da 4 squadre. La prima di un girone si scontrerà poi con la seconda dell’altro girone e viceversa e dalle due partite usciranno le finaliste.
Sono ammesse esclusivamente scarpe da ginnastica/calcetto, cioè senza tacchetti!

Alcune regole generali:

Il torneo prevede 2 gironi da 4 squadre ciascuno.
Si gioca in 6+1.
Partite da 2×10 = 20 minuti.
Le sostituzioni sono libere.
La rimessa laterale viene effettuata da terra (no goal).
Il portiere può raccogliere con le mani i retropassaggi.
Non esiste offside/fuorigioco.
Le squadre indossano una tuta unitaria.

Alcune regole per scoraggiare il gioco violento:
Al primo fallo cattivo ed intenzionale di una squadra, indipendentemente se succeda in area o meno, verrà fischiato il rigore.
Al secondo fallo cattivo ed intenzionale di una squadra, indipendentemente dal giocatore che lo commette, verrà decretata la vittoria a tavolino della squadra avversaria.
Se una partita viene interpretata in modo eccessivamente competitivo dalle due squadre in gioco, entrambe le squadre perderanno l‘incontro.
Se una squadra perde due partite a tavolino per comportamento antisportivo, verrà sospesa dal torneo.

Ricordatevi di diffondere queste informazioni a tutti i giocatori/giocatrici del vostro gruppo.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...