Ta Pin #23


Spazio satirico a cura di Stefano Fierli

Al tempo dello scandalo passaporti in casa Inter, il presidente dei cugini, in quanto garantista, probabilmente chiamò per dire che prima di accusarli sarebbe stato giusto portare a termine le indagini, e che con la magistratura comunista non c’è mai da fidarsi, che sicuramente ce l’avevano con Moratti, in quanto invidiosi di un ricco imprenditore. Tutto questo fu detto per telefono, ripeto: probabilmente. Quello che è certo, è che in questi giorni ha chiamato più volte Moratti per chiedergli se gliene era rimasto nel caasetto almeno uno. “Consentimi caro Massimo, non quello di Recoba, preferirei quello della sorella appena maggiorenne… Ah dimenticavo, meglio se puoi scollare con il vapore la foto, grazie carissimo e complimenti pr la rimonta in campionato”.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...