Il 6 Nazioni visto da Luca Tramontin #2


Intervista a cura di Ivan Grozny

[Audio] Ascolta l’intervista

Cosa dire di un 59 a 13? “Che bisogna stare tranquilli”, parola di Luca Tramontin. Settimana scorsa, e non è una novità per noi, abbiamo detto che Mallet va sostenuto, e solo con la pazienza si arriva a grandi risultati.

La batosta dell’Italia contro l’Inghilterra, nel tempio del rugby fa discutere, e si sa come sono vissute le cose sportive nel nostro paese, ed è facile arrivare a facili conclusioni.

“Sarebbe insensato cambiare lo staff tecnico nella stagione del Mondiale. Abbiamo sempre avuto grandi tecnici, ai quali abbiamo messo sempre molta pressione. Non bisogna avere fretta, invece”.

Mai banale Luca Tramontin, con il quale è sempre un grande piacere parlare di rugby. Lo raggiungiamo a Milano dove è ospite delle Stella Rossa di rugby ed è stato invitato per spiegare il “punto di contatto”.

Una problematica che può apparire oziosa ma che invece condiziona non poco il gioco, soprattutto per coloro che lo praticano a livello amatoriale.

Si parla del secondo turno del Sei Nazioni, ma anche di situazioni di gioco e regolamenti. Con un giochino finale molto utile per capire sempre più questo affascinante sport.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...