Alla Scozia il Mondiale Homeless

 

La Scozia si è aggiudicata il Mondiale Homeless 2011, nona edizione del torneo di calcio internazionale che  si propone di sconfiggere il problema dei senza tetto. La selezione scozzese ha battuto 4-3 il Messico davanti a centinaia di spettatori a Parigi, sollevando il trofeo per la seconda volta.

Nel torneo femminile, il Kenia si è imposto con lo stesso punteggio, 4-3, al Messico. Nel corso degli otto giorni del torneo si sono giocate oltre 300 partite di street soccer, con la partecipazione di 64 squadre nazionali composte da calciatori senza tetto in campo sugli Champs de Mars, all’ombra della Torre Eiffel.

Conclusasi ufficialmente l’edizione 2011, il testimone passa ora nelle mani del Messico, finalista a Parigi con la squadra maschile e femminile, che ospiterà a Città del Messico l’edizione 2012 del Mondiale Homeless.

Il Mondiale Homeless è un’iniziativa sociale pionieristica e unica nel suo genere, che si propone di mettere fine al problema dei senza fissa dimora attraverso il calcio, come fonte di ispirazione per incoraggiare le persone a cambiare le proprie vite. Il Mondiale Homeless ispira progetti nazionali di calcio di base e incoraggia oltre 30.000 calciatori senza tetto all’anno a cambiare la propria vita, con esiti positivi in oltre il 70% dei casi.

Avendo a cuore il tema della responsabilità sociale, la UEFA sostiene il Mondiale Homeless dal principio. Nel frattempo, il torneo è cresciuto in maniera significativa dalla sua prima edizione a Graz nel 2003.

fonte Uefa.com

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...