Che Guevara, il rugby e altri scritti sulla palla ovale

di Ivan Grozny

Diffidare di chi dichiara che lo sport e la politica non hanno alcuna relazione. Perché è  proprio chi nega la relazione tra le due cose che in realtà sta affermando il contrario.  E’ uno dei concetti espressi nelle prime pagine di “Ernesto Che Guevara ,il Rugby e altri scritti sulla palle ovale”,  edizione Sedizioni. Un concetto che ci sentiamo appieno di condividere. Un libro scritto a più a mani che ripercorre le vicende del giovane Fuser, uno dei tanti soprannomi che il Che aveva da giovane.
Uno sportivo, il Che. Uno che, nonostante i problemi di salute dovuti all’asma e un fisico gracilino, ha praticato le più diverse discipline,  con grandissima passione.

Continua a leggere

Annunci

Padova – Presentazione del libro “Centro di permanenza temporanea vista stadio”

24 febbraio ore 18.30 BarSport – CiclOfficina LA GRANATA via marzolo 15, Padova.
Leggi qui i dettagli dell’appuntamento.

Che razza di tifo – Presentazione del libro

Mauro Valeri, sociologo, ha diretto l’Osservatorio nazionale sulla xenofobia dal 1992 al 1996 e dal 2005 è responsabile dell’Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio. Cura la rubrica settimanale «All’ultimo stadio» sul sito http://www.italiarazzismo.it. Sul legame tra sport e razzismo ha pubblicato: La razza in campo (Edup, 2005), Black Italians (Palombi, 2007), Nero di Roma (Palombi, 2008) e Negro ebreo comunista (Odradek, 2010). Continua a leggere

Che razza di tifo – dieci anni di razzismo italiano


Giovedì 27 gennaio a Padova

Calciatore a 30, scrittore a 40, consulente del governo per la felicità a 50 anni. In Islanda si può

di Flavio Avy Candeli

Da capitano del Valur giocò contro la Juventus. Alla fine del match si scambiò la maglia con Platini. 12 anni in campo, 350 partite, inseguendo un pallone in Islanda ha conquistato tutti i premi possibili. Mentre lo incontro nel bar dell’hotel 101 di Reykjavík subito dopo un’amichevole della nazionale con il Liechtenstein molti giovani si avvicinano per salutarlo. Lo riconoscono subito, ma non per i suoi gol. Oggi Thorgrimur Thrainsson, 51 anni, calciatore dal 1985 al 1991, è famoso Continua a leggere

Ama il tuo nemico

Lo sport scrive la storia e cambia il destino di un paese. Il vero significato della vittoria del campionato del mondo di rugby del 1995 da parte della squadra Sudafrica in un libro toccante.

Ama il tuo nemico” di John Carlin racconta la storia di Nelson
Mandela e della squadra sudafricana di rugby che nel 1995 a
Johannesburg divenne campione del mondo. Il leader dell’ANC, grazie
all’amicizia con il capitano degli Springboks François Pienaar, riuscì
a fare della vittoria il simbolo della rinascita del paese “usando”
proprio lo sport da sempre dei bianchi e dell’apartheid. Rievochiamo la World Cup 1995 assieme al giornalista Andrea Passerini, che si occupa di rugby per Tribuna di Treviso e Repubblica e che il giorno della finale era sugli spalti dell’Ellis Park.

Scarica audio